share comment comment lights lights
Embed This Video close
Condividi Questo Video close
bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark
embed test

La maratona protagonista
al Panathlon Club di Macerata

panathlon 2

Il presidente del Panathlon Club di Macerata Roberto Toninel

di Gabriele Censi

Il Panathlon Club di Macerata ha dedicato la sua conviviale di novembre alla maratona. Una serata allegra ed emozionante al Parco Hotel di Pollenza con tre protagonisti della disciplina che esprimono diversi modi di affrontarla ma identica passione. Presentati dal presidente Roberto Toninel hanno raccontato le loro esperienze Paolo Bravi, Michele Gentilucci e Toto Fusari.

Paolo Bravi

Paolo Bravi

Bravi, recanatese, è un affermato corridore che ha raggiunto anche il prestigioso titolo di campione del mondo nella cento chilometri a squadre con la Nazionale italiana (leggi l’articolo). “A 38 anni vado alle gare ancora accompagnato da mio padre che è il mio primo tifoso e mi ha trasmesso questa passione, non cambia molto tra me è chi lo fa solo per divertimento anzi io alla fine soffro meno perché sto sulla strada 2 ore e mezza mentre loro spesso il doppio”.

Michele Gentilucci

Michele Gentilucci

Inizia, commosso, con una citazione familiare anche il notaio Michele Gentilucci ospite del Club che suo padre ha presieduto per lunghi anni. Lui racconta come dopo una bella cena finita con qualche Varnelli di troppo ha scommesso con gli amici che avrebbe fatto i 42 chilometri e 195 metri della regina delle corse. Obiettivo raggiunto in pochi mesi e poi la travolgente passione che lo ha portato a New York con altri 4 amici per la più suggestiva tra le maratone (leggi l’articolo), non solo per la gara ma per tutto il contorno e la partecipazione della città.

Toto Fusari

Toto Fusari

Chiude il veterano Toto Fusari, una vita nello sport e poi la fama anche televisiva per una partecipazione alla trasmissione “I soliti Ignoti” con Fabrizio Frizzi in cui celava la sua particolarità: ha corso 399 maratone, “un numero da prezzo del supermercato” dice, ma in realtà Toto raggiunto il traguardo prefissato ha proseguito molto oltre, senza però tagliare il traguardo per non intaccare la curiosa eccentricità, rafforzata dalla tenuta da corsa con mutandoni ascellari di fantozziana memoria. Insomma una serata di sport vero in cui la passione e l’amicizia vincono sempre, perchè la competizione è solo verso sè stessi e la strada. 

Toto Fusari ai  Soliti ignoti

panathlon

 

 

 

 

Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n.575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco - Responsabilità dei contenuti - Materiale coperto da Licenza Creative Commons
© Cronache Maceratesi 2015 | Cronache Maceratesi Video