share comment comment lights lights
Embed This Video close
Condividi Questo Video close
bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark
embed test

Lube sconfitta nel primo test stagionale

 

Alberto Giuliani

Alberto Giuliani

Cucine Lube Banca Marche sconfitta 1-3 nella prima uscita stagionale registrata ieri 17 settembre al Palasport Fontescodella contro la Sieco Service Ortona, formazione di A2 in cui milita lo schiacciatore di scuola biancorossa Lorenzo Gemmi, cresciuto nelle giovanili Lube e presente nella rosa della prima squadra nel 2005/2006, la stagione del primo scudetto. Orfano dei sei atleti impegnati con le Nazionali (Zaytsev, Parodi e Kovar con l’Italia, Podrascanin e Stankovic con la Serbia, Kurek con la Polonia), il tecnico Alberto Giuliani ha naturalmente utilizzato tutti i giocatori della rosa attualmente a disposizione, più Simone Spescha e Matteo Martino, che come noto si stanno allenando a Macerata, ed i ragazzi delle giovanili aggregati sin dall’inizio della preparazione pre-campionato, giunta alla quarta settimana. Non senza riservare delle sorprese nella formazione vista l’emergenza, amplificata anche dall’indisponibilità di Leondino Giombini, lasciato a riposo precauzionale per un fastidio muscolare. Il sestetto biancorosso andato inizialmente in campo ha visto infatti Baranowicz al palleggio in diagonale con Spescha (top scorer della sfida con 18 punti), Patriarca e il baby Vitelli centrali, Henno libero e Martino schiacciatore di posto 4 con Paparoni, tornato al suo vecchio ruolo per necessità dettata dall’attuale rosa molto risicata (per lui 7 punti col 46% in attacco).  Nel quarto set lo staff tecnico Lube ha quindi dato spazio agli elementi della panchina (con la sola eccezione dei baby Provvisiero e Fabi), dal palleggiatore Nat Monopoli a Davidson Lampariello (al posto di Henno, che alla fine della partita si è cimentato addirittura nel ruolo di martello), fino al giovane Andrea Bulfon, che ha chiuso con 1 punto nello score.  “Si è trattato di un test organizzato soprattutto per iniziare a riprendere confidenza con la pallavolo giocata dopo un periodo di lavoro in cui a predominare è stato l’aspetto fisico e atletico – ha detto il secondo allenatore Francesco Cadeddu – E da questo punto di vista, al di là del risultato che in questi casi conta fortunatamente poco, ci sono stati dei segnali positivi, anche se bisognerà lavorare su molti aspetti., com’è normale che sia. La preparazione procede bene, non è affatto facile lavorare senza sei giocatori della rosa ma siamo abituati anche a questo. E sabato, dall’amichevole che giocheremo a Perugia, siamo fiduciosi si poter avere ulteriori buone indicazioni, sia dal punto di vista del ritmo che da quello tecnico”.

(da canale youtube: lubevolleymc)

Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n.575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco - Responsabilità dei contenuti - Privacy Policy
Materiale coperto da Licenza Creative Commons
© Cronache Maceratesi 2015 | Cronache Maceratesi Video