share comment comment lights lights
Embed This Video close
Condividi Questo Video close
bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark
embed test
Rate This Video embed

Il concerto per il 150° di Potenza Picena

Potenza Picena ha celebrato l’anniversario dei 150 anni del cambio di denominazione, da Montesanto a Potenza Picena. Era infatti il 21 dicembre del 1862 quando il re Vittorio Emanuele II decretava il cambio di denominazione, da Montesanto a Potenza Picena.   le celebrazioni si sono tenute presso il Centro Culturale “Ferdinando Scarfiotti” alla presenza delle Scuole del territorio e in collaborazione con l’Associazione Musicale “Toscanini” e con l’Accademia Mugellini”. In serata, invece, presso il Teatro Mugellini, si è tenuto il concerto con l’Orchestra Filarmonica Marchigiana. Nella mattinata il corteo capeggiato dalla banda musicale cittadina ha accompagnato i presenti da piazza Matteotti fino al centro culturale Ferdinando Scarfiotti dove si è aperta l’iniziativa. Loredana Giacobbi, dell’Accademia Mugellini ha intonato l’inno di Mameli seguito dai saluti del Sindaco Sergio Paolucci che ha sottolineato l’importanza della ricorrenza e la sua valenza sotto tutti i punti di vista. E’ poi seguita la   relazione dell’esperto di storia Roberto Domenichini, dell’archivio di Stato di Ancona. Tra i momenti più coinvolgenti della mattinata, quello a cura dell’Associazione musicale Toscanini con il musicista e didatta Marco Fermani e l’organista Federico che hanno preparato i bambini delle elementari di Potenza Picena nel “pirulì”, vecchio ballo della tradizione locale. I ragazzi della scuola media del capoluogo, poi, hanno dedicato il loro momento “Alle fonti del Clitunno”. I ragazzi della scuola media di Porto Potenza, invece, hanno interpretato le motivazioni ufficiali del cambio di denominazione Montesanto-Potenza Picena leggendo l’intervento del consigliere Girio Mercuri del 27 novembre 1862. Gli intermezzi musicali sono stati eseguiti, coordinati da Maria Grazia Pierluca, dai ragazzi dell’Accademia Mugellini Michele Galluzzo, Mario Riccitelli, Fabio Verdini, Jonathan Campoli, Michele Stura e dalle coriste Linda e Ilaria.

La storia di Monte Santo inizia nel 1128 quando nacque il libero Comune che nello stemma cittadino riportava una croce d’oro su cinque monti, di cui quello centrale è, appunto, Monte Santo, mentre gli altri quattro simboleggiano i quartieri di Galiziano, di Sant’Angelo, di San Giovanni e di San Paolo (o Girala). Con l’Unità d’Italia si decise di modificare la denominazione con la nuova che unisce al nome “Potenza”, derivante direttamente da quello dell’antica Città romana di Potentia che sorgeva nel territorio, l’aggettivo Picena per creare un legame ideale anche con l’indigeno popolo protostorico dei Piceni.

Video di Mario Giannini

Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n.575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco - Responsabilità dei contenuti - Materiale coperto da Licenza Creative Commons
© Cronache Maceratesi 2015 | Cronache Maceratesi Video